TREND, DECODIFICATORE DEL SAPERE CON LINGUAGGI INNOVATIVI E SPERIMENTALI

Inaugurata la 23esima edizione

Un’intera piazza trasformata in un laboratorio sperimentale di linguaggi performativi capace di mettere al centro un nuovo protagonismo generazionale. Cultura del lavoro, generazioni, economia sociale, territori, Basilicata creativa: sono i temi portanti della 23esima edizione di TREND che si svolgerà a Potenza, in Piazza Mario Pagano, nel teatro “F. Stabile” e nella Sala consiliare della Provincia di Potenza, fino al 19 maggio. Già dalle prime ore sono stati tantissimi gli studenti che hanno affollato i luoghi della manifestazione cominciata con il taglio del nastro alla presenza anche delle tante autorità locali. Una edizione aperta con una dedica speciale: a Rocco Brancati, giornalista Rai Basilicata, scomparso di recente, un grande professionista dell’informazione, uomo di cultura che ha sempre seguito TREND in questo lungo percorso. Le forme del sapere: è stato questo il tema specifico della prima giornata di ‘Trend Abaco per le generazioni’ come hanno evidenziato Dino Paradiso, direttore artistico, ed Enrico Sodano, scrittore del libro “L’arte di vendere l’aspirapolvere nel deserto” e autore dello spettacolo GENERAZIONI #passaparola. Si sono alternati proiezioni, momenti di riflessione e dibattito, talk show e spettacoli serali. Le tre location sono diventati luoghi di proiezione di film accuratamente selezionati che hanno offerto preziosi spunti di riflessione sulla complessità del mondo del lavoro. Tra questi: “Non è un paese per giovani” di Veronesi; “Apnea” di Dordit, “Steve Jobs” di Boyle, “Gli sdraiati” di Archibugi. Sugli imponenti exibition truck un allestimento suggestivo: una mostra frutto del lavoro del Liceo Artistico Statale-Liceo Musicale e Coreutico “W. Gropius”di Potenza nell’ambito del concorso “I giovani e l’arte di vendere l’aspirapolvere nel deserto –Festival delle Trendenze”. Il concorso, finalizzato a stimolare una riflessione su come gli eventi culturali e gli spettacoli possano creare una propria economia indotta e diventare lavoro, rientrava nel progetto “Una rete per orientare” promossa dalla Cooperativa Job Enterprise e dedicata alla promozione di attività specifiche sul tema della “Cultura del Lavoro. Hanno preso parte anche gli studenti del Liceo Classico Statale “Q.O. Flacco” di Potenza, del Liceo Artistico e Liceo Classico Statale “Duni–Levi” di Matera, del Liceo Musicale Statale e Liceo delle Scienze Umane Statale “Stigliani” di Matera protagonisti della giornata insieme all’IIS “Nitti” di Potenza, all’IIS “Fortunato” di Rionero in Vulture, all’IIS “Gasparini” di Melfi e al Liceo Scientifico “Pasolini” di Potenza. I ragazzi in alternanza hanno contribuito all’allestimento sul truck con una serie di scritti e video in esposizione.

Il Prefetto di Potenza, SE Giovanna Stefania Cagliostro ha rivolto il suo “saluto alle autorità, ma soprattutto ai ragazzi che sono i veri protagonisti di questo incontro/confronto. La Prefettura – ha sottolineato - sta al fianco di queste iniziative, sempre pronta al confronto con l’obiettivo di far capire quanto sia importante seguire i giovani sul percorso della legalità. Il Trend offre giornate importanti di orientamento al lavoro, sperando che le linee programmatiche del nuovo governo tengano conto di questa problematica. Auspico che il prossimo anno possa esserci accanto all’espositore delle Forze dell’Ordine, anche uno stand dedicato alla Pubblica Amministrazione, coloro i quali prestano servizio per lo Stato”.

Il Sindaco di Potenza, Dario De Luca ha sottolineato: “Il Maggio potentino e il Trend, un connubio che si ripete, questo a dimostrazione che il sistema educativo in Basilicata funziona bene, come testimoniano le opere affisse sui truck. I nostri ragazzi ottengono grandi risultati ovunque. Oggi sta a noi Istituzioni creare opportunità e lavoro per i giovani. TREND è un momento importante per orientare i nostri giovani al mondo del lavoro. C’è inoltre la presenza importante delle Forze dell’Ordine, altra grande opportunità per i nostri ragazzi”. Per il Presidente Provincia Potenza, Nicola Valluzzi, è quanto mai necessario: “Intercettare le nuove tendenze del lavoro: una delle condizioni necessarie per programmare il cambiamento. Bisogna avere la possibilità di confrontarsi, come accade a TREND, per capire dove va il lavoro, come ricercarlo, e quali sono le competenze che aiutano a mitigare una condizione di disagio soprattutto delle giovani generazioni, divenuta la patologia di questo tempo”. Ha evidenziato il valore di una così longeva manifestazione l’Assessore regionale alle Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca della Regione Basilicata, Roberto Cifarelli che ha sottolineato: “Abbiamo adottato questa manifestazione tra le buone pratiche della Regione Basilicata. Parlare di cultura del lavoro e impresa per i giovani è fondamentale affinché finito il loro percorso di studi capiscano cosa c’è nel futuro. I ragazzi devono avere una ‘cassetta degli attrezzi’ completa, ma sta a noi Istituzioni dare la possibilità a questi ragazzi di rimanere in Basilicata, trovare lavoro nella nostra regione. Trend è una manifestazione che intendiamo portare come modello nel resto della Basilicata affinché la disseminazione di competenze avvenga su tutto il territorio regionale”. Presente anche Debora Infante, dell’Ufficio Scolastico regionale che ribadito: “Ai ragazzi consiglio di approfittare di questa occasione del Trend per osservare e riuscire a orientarsi nel mondo del lavoro, che offre tante opportunità. In questo contesto sono organizzati tanti laboratori che saranno utili per i nostri ragazzi.

L’Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata, ormai da diversi anni sostiene questo evento ritenendolo utile per nostri studenti”. Particolare soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente di “Pensiamo Basilicata”, Paolo Laguardia: “Ormai TREND è un appuntamento annuale, bisogna dare atto agli organizzatori di aver messo in piedi nel tempo una iniziativa che non è un esercizio di cose da mettere in campo bensì riflessioni che attengono al tema dell’inserimento lavorativo. Il tema di fondo è però come noi tratteniamo i giovani in Basilicata”. Di casa anche il Presidente del Distretto di Turismo Rurale Le Terre di Aristeo Antonio Miele che ha espresso la sua rinnovata vicinanza a TREND, grande opportunità di incontro e confronto. “Terre di Aristeo” sviluppa progetti innovativi nell’ambito del turismo rurale e TREND è in linea anche con stimoli interessanti utili a un percorso di cui sono protagonisti i territori”. Presente anche il Garante per l’infanzia e l’adolescenza, Vincenzo Giuliano che ha detto che occorre “fare in modo che gli impegni che si assumono in queste iniziative, poi vengano rispettati. Quando si chiamano in causa i ragazzi, bisogna essere seri e competenti, se diamo loro la speranza di concretizzazione di un sogno, bisogna fare in modo che questo sogno possa realizzarsi. Esprimo apprezzamento per l’iniziativa, per il metodo utilizzato: si parte dall’ascolto dei ragazzi, delle loro esigenze. Su queste cose dobbiamo essere vigili, per accogliere le loro richieste”. Il Sindaco di Abriola, Romano Triunfo ha sottolineato che: “Abriola partecipa con grande piacere a questa manifestazione. Mettiamo in campo diverse azioni di promozione del nostro territorio, infatti abbiamo creato un protocollo ‘Basilicata creativa’ a cui partecipano altri 16 comuni, il Parco Appennino lucano e ANCI, insieme mettiamo in campo la valorizzazione dei nostri territori creando un ponte con Matera 2019, un asse che cerca di mettere in rete la Basilicata.

La manifestazione di oggi è un’opportunità per i giovani che si vogliono confrontare e mettere in discussione per realizzare il proprio futuro e costruire una rete per migliorare la qualità del territorio, la qualità della vita, anche in termini di occupazione e lavoro”. Tra gli interventi quello del Consigliere provinciale di Matera e Sindaco di Tursi Salvatore Cosma che ha evidenziato che “Oggi è una giornata importante per la Basilicata, attraverso questa grande manifestazione che è Trendenze, si mettono in gioco tutte le nostre comunità, valorizzandole per i loro aspetti storici e tradizionali. Quale momento migliore per noi sindaci e amministratori del territorio partecipare a questo evento, per mettere in risalto le nostre bellezze e le nostre ricchezze”. Un messaggio di vicinanza ai giovani, alla comunità e al territorio è stato espresso dal Comandante della Legione Carabinieri di Basilicata Generale di Brigata Alfonso Di Palma. Tra le autorevoli presenze anche il Senatore Salvatore Margiotta. Parole di apprezzamento anche dal Senatore della Lega Pasquale Pepe per il quale “La politica deve dire grazie a questa manifestazione perché offre la possibilità di avere suggerimenti rispetto a quella che sarà l’azione politica avendo messo al centro la lucanità, l’attenzione e la speranza delle nuove generazioni di esprimere la propria vocazione. Rilanciare una visione che è la prospettiva considerando il lavoro non un parcheggio come ci hanno insegnato a credere per troppo tempo ma che si può creare attraverso una serie di chance che anche questa terra possiede”.
Segretario UIL Basilicata, Carmine Vaccaro: La presenza delle istituzioni e del Sindacato è utile per sollecitare nuove riflessioni sul tema lavoro. Se negli ultimi 10 anni circa 30mila giovani sono andati via dalla nostra regione, qualcosa sicuramente non va. Quando un giovane va via, la Regione perde in termini di sviluppo e di futuro. Con questa iniziativa che si ripete ciclicamente ogni anno, si vuole proprio favorire una discussione finalizzata a trattenere i nostri ragazzi. Al centro dell’agenda politica deve esserci il lavoro giovanile. Pur nella consapevolezza che nessuno ha la verità in tasca, bisogna sporcarsi le mani per dare una prospettiva a questi ragazzi, diversamente la Regione sarà relegata ad un ruolo marginale.


Potenza, 14 maggio 2018